Giordano Renault

STATUTO DELL'ASSOCIAZIONE CULTURALE "ERIMATA"

Art. 1. - E' costituita in Rometta l'Associazione Culturale denominata "ERIMATA" come libera associazione senza scopo di lucro, con durata illimitata nel tempo e regolata a norma del Titolo I Cap. III, art. 36 e segg. del codice civile, nonchè del presente statuto.

Art. 2. - Scopo dell'Associazione ERIMATA, nel rispetto delle leggi vigenti, promuovere ogni tipo di attività culturale, politica, ricreativa, sociale tendente alla valorizzazione della cultura e della società romettese. L'associazione può promuovere movimenti, comitati e gruppi anche con altra sigla distintiva, miranti a realizzare gli scopi in ambiti volta per volta determinabili. Essa si prefigge di cooperare con tutte le organizzazioni e le associazioni presenti nel territorio comunale e non solo. A tal fine l'Associazione vuole organizzare, incontri, convegni, dibattiti, stampare, distribuire fogli di informazione, produrre, acquistare, distribuire, proiettare filmati, registrazioni ed ogni altro tipo di riproduzione visiva o sonora; organizzare od offrire il patrocinio a gare, incontri, tornei sportivi e in generale esplicare ogni attività che possa contribuire al perseguimento degli scopi che si prefigge, mettendo in atto tutte le iniziative idonee ai fini enunciati.

Art. 3. - L'Associazione ERIMATA per il raggiungimento dei suoi fini può altresì promuovere: attività editoriale, pubblicazione di un bollettino, di siti internet, di pubblicazioni di atti di convegni, di mostre, di seminari, nonchè degli studi e delle ricerche compiute; attività commerciali coerenti agli scopi associativi. L' associazione potrà promuovere incontri - dibattiti in materia legale, commerciale e fiscale a tutela del consumatore, ogniqualvolta particolari esigenze lo richiederanno.

Art. 4. - All'Associazione ERIMATA possono partecipare tutti coloro che, interessati alla realizzazione delle finalità culturali, sociali, ricreative e politiche, ne condividono lo spirito e gli ideali.

Art. 6. - Tutti i soci sono tenuti a rispettare le norme del presente statuto e l'eventuale regolamento interno, secondo le deliberazioni assunte dagli organi preposti. In caso di comportamento difforme e/o di gravi motivi di indegnità, il Consiglio direttivo dovrà intervenire ed applicare le seguenti sanzioni: richiamo, sospensione, espulsione dall'Associazione.

Art. 7. - Tutti i soci maggiorenni hanno diritto di voto, per l'approvazione e le modificazioni dello statuto e dei regolamenti e per la nomina degli organi direttivi dell'Associazione. Il diritto di voto non può essere escluso neppure in caso di partecipazione temporanea alla vita associativa. Qualora il socio non rinnovi annualmente la propria iscrizione versando la quota associativa, decade automaticamente da socio.

Art. 8. - Le risorse economiche dell'Associazione sono costituite da: - contributi e quote associative; - donazioni e lasciti; - attività marginali di carattere commerciale; - ogni altro tipo di entrate, purchè di natura lecita. E' vietato distribuire, anche in modo indiretto, utili o avanzi di gestione, nonchè fondi, riserve o capitale durante la vita dell'Associazione, salvo che la destinazione o la distribuzione non siano imposte dalla legge.

Art. 9. - L'anno finanziario inizia il 16 gennaio e termina il 31 dicembre di ogni anno. Il Consiglio direttivo deve redigere il bilancio consuntivo (rendiconto della gestione), che deve essere approvato dall'Assemblea ordinaria ogni anno entro il mese di giugno. Esso deve essere depositato presso la sede dell'Associazione entro i 15 giorni precedenti la seduta per poter essere consultato da ogni associato.

Art. 10. - Gli organi dell'Associazione sono: - l'Assemblea dei soci; - il Consiglio direttivo; - il revisore.

Art.. 11. - L'assemblea dei soci è il momento fondamentale di confronto e di partecipazione, atto ad assicurare una corretta gestione dell'Associazione, ed è composta da tutti i soci, ognuno dei quali ha diritto ad un voto, qualunque sia il valore della quota. Essa è convocata almeno una volta all'anno in via ordinaria ed in via straordinaria quando sia richiesta da almeno un terzo degli associati.

Art. 12. - L'assemblea ordinaria ha i seguenti compiti: - elegge il Consiglio direttivo e il Collegio dei revisori; - approva il bilancio consuntivo; approva i regolamenti interni. L'assemblea straordinaria delibera sulle modifiche dello statuto e l'eventuale scioglimento dell'Associazione. All'apertura di ogni seduta l'assemblea elegge un presidente ed un segretario, che dovranno sottoscrivere il verbale finale.

Art. 13. - Il consiglio direttivo ècomposto da almeno cinque membri, eletti dall'Assemblea fra i propri componenti. Il Consiglio direttivo è validamente costituito quando sono presenti almeno tre membri. I membri del Consiglio direttivo svolgono la loro attività gratuitamente e durano in carica un anno. Il consiglio direttivo può essere revocato dall'assemblea con la maggioranza di 2/3 dei soci.

Art. 14. - Il Consiglio direttivo è l'organo esecutivo dell'Associazione ERIMATA ed è formato, oltre che dal presidente, da un vicepresidente, da un segretario, da un tesoriere, da un portavoce, eletti, con le funzioni specifiche, all'assemblea ordinaria. Il consiglio direttivo ha tutti i poteri di ordinaria e straordinaria amministrazione. Nella gestione ordinaria i suoi compiti sono: - dare esecuzione e operatività agli indirizzi programmatici assembleari; - predisporre gli atti da sottoporre all'assemblea; - formalizzare le proposte per la gestione dell'Associazione; - elaborare il bilancio consuntivo, che deve contenere le singole voci di spesa e di entrata relative al periodo di un anno; - stabilire gli importi delle quote annuali dei soci. Di ogni riunione deve essere redatto verbale da affiggere all'albo dell'Associazione.

Art. 15. - Il presidente dell'associazione dura in carica un anno ed è legale rappresentante dell'Associazione a tutti gli effetti. Egli convoca e presiede il Consiglio direttivo e sottoscrive tutti gli atti amministrativi compiuti dall'Associazione. Può conferire ai soci procura speciale per la gestione di attività varie, previa approvazione del Consiglio direttivo.

Art. 16. - Il revisore è eletto dall'Assemblea al di fuori dei componenti del Consiglio direttivo. E' investito dei più ampi poteri di controllo della gestione dell'Associazione, in particolare del bilancio.

Art. 17. - Il patrimonio residuo dell'ente in seguito a scioglimento deve essere devoluto ad associazione con finalità analoghe o per fini di pubblica utilità.

Art. 18. - Tutte le cariche elettive sono gratuite e durano in carica un anno.

Art. 19. - Per quanto non previsto dal presente statuto valgono le norme di legge vigenti in materia.

New Sondaggio
 

 

3 Uomini Radio
scuolaagoraIscriviti al gruppo erimata.it su facebook!
  • dal COMUNE
  • dalla provincia
  • dal mondo
Rometta verso le elezioni del Baby Sindaco. Inizia la campagna elettorale

Rometta verso le elezioni del Baby Sindaco. Inizia la campagna elettorale

Si apre ufficialmente la campagna elettorale per l’elezione del Baby Sindaco di Rometta. Presentate questa mattina, presso la sede satellite di Rometta Marea, le tre liste elettorali: “Uniti per Rometta” con il candidato Andrea David Passalia, “Giovani Idee per Rometta” con Karol Panzera e “La Scuola Siamo Noi” con Francesca Giordano.

- Lettera aperta del Partito Democratico

- Soppressione del Giudice di Pace di Rometta: le precisazioni dell'Amministrazione comunale

Messina - Inaugurati gli svincoli di Giostra-Annunziata

Messina - Inaugurati gli svincoli di Giostra-Annunziata

Si è conclusa la cerimonia di inaugurazione degli svincoli di Giostra- Annunziata. Un’opera che ha visto la luce dopo 16 lunghi anni di travaglio. Sarà possibile usufruirne già dalle 15.00 di questo pomeriggio. L’apertura parziale consente il traffico in entrata verso Catania e verso Palermo.

- Addio alle Province - L'ars approva il maxi emendamento

- Spadafora: successo di pubblico per l'incontro-dibattito dei consiglieri di opposizione

sport
Calcio a 5 femm.: Buona la prima per il Real Rometta

Calcio a 5 femm.: Buona la prima per il Real Rometta

Debutto vincente per la compagine del Real Rometta femminile nella prima gara del campionato di Serie D di calcio a 5 contro una coriacea Desport Gaggi.

- 1° Free Rider e Trekking Amici della Montagna

- 1^Cat. - Camaro, dominio e sconfitta: La Ramet vince 1-0